Martedì 30 novembre Federica Pellegrini ha disputato la sua ultima gara di nuoto. Lo ha fatto in Italia, lo ha fatto ai Campionati Italiani Assoluti di nuoto in vasca corta di Riccione 2021. Lo ha fatto nella sua gara preferita, i 200 stile libero, ma soprattutto lo ha fatto vincendo. La Divina ha chiuso così una carriera stellare: è senza dubbio la più grande nuotatrice italiana della storia, ma anche una delle più grandi a livello mondiale.

Ha disputato 5 Olimpiadi, vincendo la medaglia d’argento nei 200 stile libero ad Atene 2004, quando aveva solo 16 anni, per poi migliorarsi quattro anni dopo a Pechino, dove nella stessa gara vinse la medaglia d’oro, conquistando il primo successo olimpico femminile nella storia del nuoto italiano. Alle Olimpiadi non ha conquistato altre medaglie, ma ci è andata spesso vicina, e soprattutto quest’anno, a Tokyo 2020 è diventata la prima nuotatrice della storia a partecipare a 5 finali olimpiche della stessa specialità. E poi ci sono i 6 ori ai Mondiali, tra cui quello conquistato proprio nell’ultima rassegna iridata, quella di Gwangju 2019, a cui si aggiungono in carriera anche 4 argenti e 1 bronzo. Dal 2005 al 2019 è sempre salita sul modio nei 200 stile libero. Come non ricordarsi ad esempio le su grandi imprese ai Mondiali di Roma 2009! In carriera ha battuto 11 record del mondo e quello dei 200 stile libero femminili è ancora suo. E non sono da dimenticare nemmeno i 7 ori europei (più 6 argenti e 7 bronzi).

Sono numeri stratosferici quelli della carriera di Federica Pellegrini. Una nuotatrice straordinaria, una donna fenomenale. Spesso ha fatto parlare di sé per questioni esterne alla vasca, ma dentro quella vasca è sempre stata un’atleta unica, straordinaria, eterna, divina. Quando campioni del suo calibro decidono di ritirarsi fa sempre uno strano effetto. Mentre li vedevi gareggiare pensavi che potessero essere eterni, che ci sarebbero sempre stati, che avrebbero sempre vinto. Ma il tempo passa per tutti, ed è giusto che a 33 anni Federica Pellegrini decida di ritirarsi dal nuoto.

Se molti italiani in questi anni si sono appassionati al nuoto, hanno cominciato a seguirlo, è anche merito della Pellegrini. Se oggi l’Italia ha una valida e promettente generazione di nuotatori e nuotatrici (che vincono tanto nel presente, ma che vinceranno ancora di più in futuro), parte del merito è sicuramente di Federica Pellegrini.

Grazie Fede!